Home   /   Arte e Spettacolo  /  Life Style  /  Social  /  news  /   “Romeo  e  Giulietta, l’amore  è saltimbanco”: uno spettacolo nello spettacolo
“Romeo  e  Giulietta, l’amore  è saltimbanco”: uno spettacolo nello spettacolo
Share Button

Romeo e Giulietta. L’amore è saltimbanco”, scritto e diretto da Marco Zoppello, con Anna De Franceschi, Michele Mori e Marco Zoppello, sarà in scena al Teatro Leonardo, di Milano, dal 10 al 15 dicembre 2019.

Anno Domini 1574: Venezia è in subbuglio per l’arrivo di Enrico III di Valois che, nel corso del suo viaggio verso Parigi per essere incoronato Re di Francia, passerà una notte nella Serenissima. Giulio Pasquati e Girolamo Salimbeni, coppia di saltimbanchi dai trascorsi burrascosi, vengono incaricati di dare uno spettacolo in onore del principe, portando sul palco la più grande storia d’amore di tutti i tempi: “Romeo e Giulietta”.

romeo-e-giulietta_2

Due ore di tempo per le prove e per trovare una “Giulietta” che rimandi al personaggio e sia casta e pura. Alla fine, Veronica Franco, procace poetessa e “honorata cortigiana” della Repubblica, è disposta a cimentarsi in quest’estraneo ruolo dell’illibata giovinetta. Si assiste, dunque ad una “prova aperta”: l’opera di Shakespeare diventa materia viva nella quale immergere le mani, per portare sul palco, in una commistione di trame, di dialetti ed improvvisazioni, le grandi passioni dell’uomo.

romeo-e-giulietta_finale

MTM Teatro Leonardo

Via Andrea Maria Ampère, 1

da martedì a sabato ore 20:30 – domenica ore 16:30

Durata dello Spettacolo: 90 minuti

BIGLIETTERIA MTM

  1. 86 45 45 45 – biglietteria@mtmteatro.it

Prenotazioni e prevendita da lunedì a sabato dalle 15:00 alle 20:00

 

Biglietti e abbonamenti sono acquistabili sul sito www.mtmteatro.it e sul sito e punti vendita

vivaticket.it

Tags

Patrizia Gallini
Patrizia Gallini
I colori, l’aspetto e i modi sono da nobildonna veneziana, ma le sue origini sono piemontesi. Ha il sorriso affettuoso e sereno di chi si appresta a offrirti il tè con i pasticcini, ma in realtà sta discutendo di business con la fermezza di un panzer. Il suo “buen ritiro” è un antico mulino nel torinese, quando non è “occupato” dai suoi quattro nipotini. Di lavoro fa la P.R. , e naturalmente è il boss della sua agenzia. Per passione frequenta gli chef stellati, e li intervista per voi.
Related Article

Post a new comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.