Home   /   Arte e Spettacolo  /  Life Style  /  Social  /  news  /   VIVALDIANA: lo Spellbound Contemporary Ballet danza Vivaldi al Teatro Carcano
VIVALDIANA: lo Spellbound Contemporary Ballet danza Vivaldi al Teatro Carcano
Share Button

VIVALDIANA è il nuovo spettacolo di Spellbound Contemporary Ballet, in programma al Teatro Carcano di Milano da venerdì 20 a domenica 22 dicembre. L’idea è quella di rielaborare l’universo di Vivaldi in delle coreografie che raccontino i tratti della personalità ribelle di quest’artista, in grado di reinventare la musica barocca. Vivaldi, infatti, è stato un musicista con la piena consapevolezza e noncuranza di muoversi contro corrente, da cui l’idea del coreografo Mauro Astolfi di restituire quest’aspetto e di riportare in scena la quantità di pettegolezzi che giravano all’epoca sul suo conto. Si raccontava, ad esempio, di un Vivaldi prete che lasciò improvvisamente l’altare sul quale stava officiando per correre in sacrestia a scrivere il tema che aveva in mente in quel momento, per poi tornare a terminare la messa. Venne denunciato all’Inquisizione, che per fortuna lo giudicò come un musicista, ovverosia un pazzo, e si limitò a proibirgli di celebrare la messa..

Con questo spettacolo si è inaugurata la stagione 2019 del Grand Theater de Luxemburg, coproduttore del progetto Vivaldi Variations. Mauro Astolfi e il lussemburghese Jean-Guillaume Weis si immergono nel lavoro e nella vita del musicista veneto per mettere in scena pensieri ed emozioni, creando rispettivamente a Vivaldiana e Seasons, coreografie eseguite entrambe da una sola compagnia di danza, lo Spellbound Contemporary Ballet e dalla musica registrata dell’Orchestre de Chambre du Luxembourg.

TEATRO CARCANO

corso di Porta Romana, 63 – 20122 Milano

www.teatrocarcano.com | info@teatrocarcano.com

ORARI: venerdì 20 e sabato 21/12 ore 20.30 | domenica 22/12 ore 16.00

PRENOTAZIONI: 02 55181377 | 02 55181362

PREVENDITE ONLINE: www.ticketone.it | www.happyticket.it | www.vivaticket.it

 

Tags

Patrizia Gallini
Patrizia Gallini
I colori, l’aspetto e i modi sono da nobildonna veneziana, ma le sue origini sono piemontesi. Ha il sorriso affettuoso e sereno di chi si appresta a offrirti il tè con i pasticcini, ma in realtà sta discutendo di business con la fermezza di un panzer. Il suo “buen ritiro” è un antico mulino nel torinese, quando non è “occupato” dai suoi quattro nipotini. Di lavoro fa la P.R. , e naturalmente è il boss della sua agenzia. Per passione frequenta gli chef stellati, e li intervista per voi.
Related Article

Post a new comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.