Home   /   Arte e Spettacolo  /  Life Style  /  Social  /  news  /  Travel  /   KOZA NOSTRA un film di GIOVANNI DOTA
KOZA NOSTRA un film di GIOVANNI DOTA
Share Button

IL 5 MAGGIO ESCE KOZA NOSTRA

un film di   GIOVANNI DOTA

PEPITO PRODUZIONI  RAI CINEMA  e FILM UA PRODUCTION presentano

KOZA NOSTRA un film di   GIOVANNI DOTA

con

IRMA VITOVSKA, GIOVANNI CALCAGNO, GIUDITTA VASILE, LORENZO SCALZO, GABRIELE CICIRELLO, MAURIZIO BOLOGNA, ADRIANO PANTALEO, YULIIA SOBOL, JIMI DUROTOYE, PRINCE OBI, LORENZO POMPEI

e con VINCENZO PIRROTTA

una co‐produzione Italo‐Ucraina

manifesto KOZA NOSTRA

Che succede quando una matura donna ucraina, provvida di consigli, invadente e premurosa, arriva in Sicilia e finisce a fare la governante in una disfunzionale famiglia mafiosa che lotta per non essere eliminata?

KOZA NOSTRA è una commedia gangster per il cinema dai toni ironici e irriverenti che racconta le vicissitudini di Vlada Koza, una donna ucraina che ama prendersi cura degli altri e dispensare consigli (anche e soprattutto quando non richiesti). A nulla valgono le resistenze di chi finisce sul suo cammino, Vlada irrompe nelle vite degli altri come un tornado di premure e attenzioni invadenti. Tanto che anche sua figlia Maria, pur di levarsela di torno, se n’è andata a vivere in Sicilia dove si è sposata con il carabiniere Davide ed è diventata da poco mamma. Vlada non può concepire che la figlia sia tutta sola a crescere un bambino, racimola così i suoi pochi soldi e decide di trasferirsi da lei…a sua insaputa.

Inutile dire che in poche ore Vlada finisce sbattuta fuori casa, come ospite indesiderata. Ma proprio in quel momento, mentre cammina triste e sola per le strade del piccolo paesino siciliano di Trotili, la sua vita prende una piega inaspettata. Quasi per caso, Vlada diviene la governante della disfunzionale famiglia Laganà, ma com’è nella sua natura, non si limita a rassettare la villa: si intromette nella vita della famiglia per rimetterla in sesto – senza però sapere che si tratta di una famiglia mafiosa!

Nel tentativo di sciogliere vecchi conflitti e far riavvicinare il padre coi suoi tre figli, Vlada si troverà quindi inconsapevolmente coinvolta in situazioni rocambolesche, con fraintendimenti molto comici.

Riusciranno due mondi così diversi a sopravvivere insieme senza implodere?

teaser_giallo KOZA NOSTRA

GIOVANNI DOTA

Nato a Napoli il 2 marzo 1989. Cresciuto a Ponticelli, quartiere della periferia napoletana, si diploma al Liceo Scientifico S. Di Giacomo nell’anno 2009. Consegue un Master in Cinema, Fotografia e Televisione alla scuola di cinema di Napoli Pigrecoemme. Dopo alcune esperienze come runner e assistente alla regia su alcuni set di cortometraggi girati in Campania, partecipa alle riprese della prima e della seconda serie di “Gomorra” come aiuto ispettore di produzione e poi come assistente alla regia. Con il cortometraggio Fino alla fine partecipa alla 33a edizione della “Settimana della critica” della Mostra del cinema di Venezia partecipando a più di 50 festival, nazionali e internazionali e vincendo 26 premi. Nel 2019 si diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, con il corto Una cosa mia che viene presentato ancora a Venezia, al concorso “I love Gai” (Giovani Autori Italiani).

 

Tags

Patrizia Gallini
Patrizia Gallini
I colori, l’aspetto e i modi sono da nobildonna veneziana, ma le sue origini sono piemontesi. Ha il sorriso affettuoso e sereno di chi si appresta a offrirti il tè con i pasticcini, ma in realtà sta discutendo di business con la fermezza di un panzer. Il suo “buen ritiro” è un antico mulino nel torinese, quando non è “occupato” dai suoi quattro nipotini. Di lavoro fa la P.R. , e naturalmente è il boss della sua agenzia. Per passione frequenta gli chef stellati, ama leggere e segue tantissimi spettacoli teatrali e, naturalmente, ci rende partecipi dei suoi incontri attraverso le nostre pagine.
Related Article

Post a new comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.