Home   /   New  /  news  /  Social  /  Salute e prevenzione  /   Il DIP switch: che cos’è e come funziona
Il DIP switch: che cos’è e come funziona
Share Button

Il DIP switch è un tipo di interruttore elettrico manuale utilizzato in vari circuiti elettronici. Il maggiore utilizzo si trova però nei circuiti stampati.
Quali sono le caratteristiche di questi circuiti? Un circuito stampato è composto da un insieme di piste di rame, su un materiale isolante, che collegano tra loro i diversi componenti del circuito stesso.
Solitamente, l’interruttore viene saldato direttamente sul circuito così da fornire all’apparecchio elettronico degli ingressi elettrici, consentendo o bloccando il passaggio di elettricità grazie agli interruttori.

Vediamo più nello specifico da cosa è costituito un DIP switch.

I componenti dell’interruttore

Tra i diversi formati che si possono trovare sul mercato, quelli più comuni hanno 2, 4 o 8 interruttori. Questi ultimi possono essere di tre tipi: interruttori a scorrimento, a levetta o a rotazione.

Contenuti in un piccolo contenitore (il Dual In-line Package da cui prende il nome), i singoli DIP switch possono essere spostati su ON, chiudendo così il contatto elettrico, o su OFF.

Con gli interruttori DIP è possibile creare diverse combinazioni e differenziare le funzioni che il dispositivo potrà poi avere.

Il funzionamento del DIP switch

Gli interruttori DIP vengono utilizzati principalmente per personalizzare il funzionamento del dispositivo elettronico di cui fanno parte, definendo comportamenti per diverse specifiche funzioni.

Per questo motivo, si possono considerare come degli ottimi sostituti dei jumper – utilizzati per attivare o disattivare indipendentemente le varie funzioni del circuito.

Una specifica tipologia di DIP switch possiede delle levette rotanti. Queste consentono una più vasta possibilità di applicazione, poiché offrono opzioni differenti oltre agli ordinari acceso o spento.

I campi di utilizzo

I DIP switch possono essere impiegati in diversi campi. Oltre che negli apparecchi industriali e nei dispositivi a radiofrequenza, questi interruttori si trovano anche in altri prodotti di uso quotidiano, come per esempio nei dispositivi domestici di controllo remoto.

L’uso di interruttori DIP è molto utile in quest’ultimo caso. Difatti, per ciascun telecomando è possibile creare un’unica frequenza così da evitare che si creino interferenze tra i vari dispositivi.

Fino a poco tempo fa, i DIP switch venivano impiegati anche nei computer: posizionando ciascun interruttore su ON o OFF si viene a creare un segnale elettrico. Questo può essere associato al segnale binario, alla base del funzionamento del computer.

Tags

cipria
redazione Cipria Magazine
Related Article

Post a new comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.