Home   /   Le nostre firme  /  New  /  news  /  Salute e prevenzione  /  Fitoterapia e rimedi naturali  /   LE ALTERNATIVE VEGETALI AL PESCE : Omega 3 da superfood vegetali
LE ALTERNATIVE VEGETALI AL PESCE : Omega 3 da superfood vegetali
Share Button

Omega 3 e Omega 6, sono ormai sulla bocca di tutti ed è comprovata la loro natura imprescindibile per la salute umana. Detti acidi grassi essenziali perché indispensabili per le normali funzioni fisiologiche dell’uomo  ma l’organismo non li produce autonomamente per cui devono essere assunti con l’alimentazione o con l’integrazione.

omega3_fitoben

Fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo, in particolare per la salute cardiovascolare e per contrastare stadi infiammatori, sono raccomandati in qualsiasi tipo di dieta e la loro fonte principale è il pesce.

Oggi però un suo eccessivo consumo, sommato alle conseguenze del surriscaldamento climatico, sta svuotando i mari.  Il pescato è troppo e non diversificato per cui l’insostenibilità della pesca è diventato un problema tra i più urgenti a livello internazionale.

Da qui, l’imminente necessità di trovare fonti alternative di Omega3 che possano mantenere le stesse caratteristiche salutari senza gravare sull’ambiente, rispondendo nel contempo alla crescente richiesta del pubblico che sempre più sceglie uno stile alimentare vegano/vegetariano e alle necessità delle persone intolleranti o allergiche al pesce.

Si parla di Omega3 vegetale, acido alfa-linolenico (ALA), pregiato soprattutto in quelle materie prime con prevalenza di Omega3 rispetto a 6, situazione di bilanciamento ottimale per una corretta assimilazione degli Omega3.

Tra le alternative vegetali spiccano gli olii, dall’alto contenuto percentuale di Omega, da preferire spremuti a freddo, usati come condimento a crudo o come integratore alimentare.

Tra questi i principali si ottengono dal lino, fonte vegetale tra le più famose e riconosciute, il cui olio è più richiesto rispetto ai semi perché meno assimilabili e dalla Camelina, pianta antica riscoperta oltre che per il perfetto bilanciamento tra Omega 3, 6 e l’alto contenuto in Vitamina E del suo olio, anche per la sua spiccata ecosostenibilità che la fa distinguere per il basso impatto ambientale.

camelina-sativa_fitoben

Camelina sativa
Altre fonti si trovano in frutta secca e cereali di cui le noci sono  le più ricche in acidi grassi Omega, i vegetali a foglia verde, consigliati in tutte le diete per le loro molteplici qualità ma che ne contengono percentuali minori, i legumi, tra i quali la soia di cui i suoi derivati come latte e tofu, sono i più ricchi, le alghe, alimento orientale ormai diffusissimo anche nel resto del mondo, ricche di Omega3 in quantitativi che variano a seconda del tipo. Tra i semi ricordiamo la Chia, ricca di fibre e proteine e anche ottima fonte di acidi grassi.

 

 

Tags

Emanuela
Emanuela
Emanuela Benassi, profonda conoscitrice della tradizione erboristica (ma con competenze che spaziano anche nella medicina orientale, cinese e ayurvedica), conduce l’azienda di integratori Fitoben. Il suo motto? “Qualità ed efficacia ma tutta naturale!"
Related Article

Post a new comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.