Home   /   Arte e Spettacolo  /  Social  /  news  /   Teatro Repower – Un messaggio di auguri e dei video-regali per le festività
Teatro Repower – Un messaggio di auguri e dei video-regali per le festività
Share Button

 “Stiamo facendo scorta di tutta l’energia possibile per potervi riaccogliere più scintillanti di prima” è il messaggio per il periodo delle festività del Teatro Repower e degli spettacoli “sospesi” in cartellone, che accompagnerà alcuni video-regali, momenti di leggerezza ed emozioni grazie al talento e all’affetto degli artisti più amati, a partire dal 23 dicembre sui canali social.

teatrorepower_natale2020_ig

Scambi di regali dietro le quinte, l’albero di Natale nel foyer, il brindisi di mezzanotte in platea, gli sguardi sereni e felici del pubblico e gli applausi senza fine sono momenti di cui si sente forte la mancanza oggi. Trascorrere le festività a teatro, in un momento di condivisione e serenità, è stata negli anni un’abitudine amata e attesa per decine di migliaia dei nostri spettatori e per tutti noi” prosegue il Teatro Repower.

L’atmosfera del Natale nelle straordinarie voci del cast di Grease con una canzone speciale sotto l’albero, l’irresistibile comicità dei Legnanesi, con la famiglia Colombo alle prese con la tecnologia che ci fa sentire meno soli, le immagini più belle dello scorso Natale degli artisti di Le Cirque World’s Top Performers che oggi assumono un significato ancora più forte, e tanti messaggi di auguri: l’invito è a scoprire sui social e sul sito www.teatrorepower.com i video-regali dedicati agli oltre 40.000 spettatori che speriamo di poter ospitare di nuovo appena sarà possibile; si inizia il 23 dicembre con Grease (intanto, a questo link, un piccolo teaser http://bit.ly/TeatroRepower_teaser_Natale2020).

Insieme, sicuramente, sarà uno spettacolo!

Tags

Patrizia Gallini
Patrizia Gallini
I colori, l’aspetto e i modi sono da nobildonna veneziana, ma le sue origini sono piemontesi. Ha il sorriso affettuoso e sereno di chi si appresta a offrirti il tè con i pasticcini, ma in realtà sta discutendo di business con la fermezza di un panzer. Il suo “buen ritiro” è un antico mulino nel torinese, quando non è “occupato” dai suoi quattro nipotini. Di lavoro fa la P.R. , e naturalmente è il boss della sua agenzia. Per passione frequenta gli chef stellati, e li intervista per voi.
Related Article

Post a new comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.