Home   /   Arte e Spettacolo  /  Life Style  /  Social  /  news  /  Travel  /   Daniele Fabbri in FAKEMINISMO, sguardo maschile ma non maschilista sulle donne
Daniele Fabbri in FAKEMINISMO, sguardo maschile ma non maschilista sulle donne
Share Button

Per la strenna della minirassegna di stand-up comedy invernale, il tempio milanese della comicità a tutto tondo ha scelto un grande classico del genere, condito a dovere di ironia pungente e linguaggio spietato. A grande richiesta, il prossimo 20 dicembre, torna il monologo autobiografico dai toni dissacranti con cui il celebre stand-up comedian celebra a proprio modo “l’altra metà del cielo”. E’ anche l’occasione perfetta per regalare un abbonamento speciale alla rassegna: 85, 75 e 65 euro (rispettivamente per 6, 5 e 4 spettacoli).

Chi l’ha detto che a Natale siamo tutti più buoni? Da Daniele Fabbri non c’è da aspettarsi buonismo o sdolcinatezze, ma lo spiazzante eppur esilarante pragmatismo per cui è tanto amato. La sua visione del mondo non è edulcorata da canditi o zucchero a velo nemmeno sotto le Feste, ma la sua disorientante sincerità e le risate che ne derivano vogliono essere comunque un regalo.

«Ho 39 anni, sono single, maschio eterosessuale ma non per colpa mia. Ho ricevuto una educazione cattolica, e questo mi ha insegnato che i miei impulsi sessuali sono sbagliati e pericolosi. Ma sono anche figlio del patriarcato, e questo mi ha insegnato che se non metto il mio pene al primo posto, sono un fallito. In tutta questa confusione, un giorno ho incontrato il Femminismo che mi ha spiegato che sbagliano entrambi. Mi sembri interessante Femminismo, ti sto ascoltando. Ma ogni tanto, se ti piaccio, scopiamo?»

Ha già detto tutto lui. Che aggiungere? Che Daniele Fabbri ha una passione per la comicità in ogni sua forma -dalla scrittura teatrale ai fumetti, dalla radio alla tv- ma la sua preferita è quella più pura e impietosa: la stand up comedy. Attore, autore e comedian –writing-partner tra l’altro dei monologhi di Giorgio Montanini- vanta tra i suoi monologhi di successo questo spettacolo che parla di donne… si, ma viste da un uomo che vuole cambiare il suo modo di parlare delle donne. Una riflessione comica piena di buone intenzioni ma anche di insicurezze… Negare che le donne siano discriminate nella società è da ipocriti, ma cosa può fare attivamente un uomo comune nella vita di tutti i giorni? Daniele Fabbri si interroga sapendo di non avere le risposte, perché il femminismo non può certo spiegarvelo lui che è maschio…

LO SPETTACOLO E’ VIETATO AI MINORI DI 16 ANNI.

Abbonamenti stand-up comedy: 85 euro per 6 spettacoli (acquistabile fino all’11 novembre)-75 euro per 5 spettacoli-65 euro per 4 spettacoli.

Tutti gli eventi si svolgono nel rispetto dei disciplinari anti-Covid. E’ richiesto il Green Pass.

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano – Telefono 02/36580010, info@teatromartinitt.itwww.teatromartinitt.it.

Orari biglietteria: lunedì-sabato 10.30-21, domenica 14/21. Parcheggio interno gratuito.

Costi: 26 euro intero (over 65, 18 euro; under 26, 16 euro). Abbonamenti a partire da 70 euro.

Per evitare assembramenti è fortemente consigliato l’acquisto anticipato dei biglietti.

 

 

Tags

Patrizia Gallini
Patrizia Gallini
I colori, l’aspetto e i modi sono da nobildonna veneziana, ma le sue origini sono piemontesi. Ha il sorriso affettuoso e sereno di chi si appresta a offrirti il tè con i pasticcini, ma in realtà sta discutendo di business con la fermezza di un panzer. Il suo “buen ritiro” è un antico mulino nel torinese, quando non è “occupato” dai suoi quattro nipotini. Di lavoro fa la P.R. , e naturalmente è il boss della sua agenzia. Per passione frequenta gli chef stellati, ama leggere e segue tantissimi spettacoli teatrali e, naturalmente, ci rende partecipi dei suoi incontri attraverso le nostre pagine.
Related Article

Post a new comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.