Home   /   Arte e Spettacolo  /  Social  /  news  /   UTOYA DI EDOARDO ERBA: PER NON DIMENTICARE
UTOYA DI EDOARDO ERBA: PER NON DIMENTICARE
Share Button

 

Da martedì 11 a domenica 16 febbraio 2020 si terrà presso il Teatro Litta UTOYA un testo di Edoardo Erba con la consulenza di Luca Mariani autore de “il silenzio degli innocenti” e la regia di Serena Sinigaglia.

Lo spettacolo narra la terribile tragedia avvenuta il 22 luglio del 2011 a Utoya data in cui, Anders Behring Breivik, scatena l’inferno in Norvegia. I numeri della tragedia parlano di otto morti uccisi da un autobomba nel cuore di Oslo (purtroppo solo un diversivo), poi il vero obiettivo: 69 ragazzi laburisti assassinati uno a uno nell’isola di Utøya, il ‘paradiso nordico’, sede storica dei campeggi estivi dei giovani socialisti di tutto il mondo.

Utoya_Mattia-Fabris_Arianna-Scommegna_FotoSerenaSerrani

Utoya_Mattia-Fabris_Arianna-Scommegna_Foto_Serena_Serrani

A teatro, attraverso tre coppie coinvolte in modo diverso da ciò che stava accadendo, si cerca di raccontare ma, soprattutto, di ricordare uno degli eventi più drammatici del nostro secolo. Una denuncia e un atto di memoria per non dimenticare.

INFORMAZIONI:

MTM Teatro Litta

da martedì a sabato ore 20:30 – domenica ore 16:30
durata: 60 minuti
Biglietti: Intero 25€ – Intero giornata di debutto 15€, Convenzioni 20€, Ridotto arcobaleno (per chi porta in cassa un oggetto arcobaleno) 20€, Under30 e Over65 15€, scuole di teatro e università 15€, Ridotto DVA 12,50€, scuole MTM, Paolo Grassi, Piccolo Teatro, Teatri Possibili 10€
Spettacolo in abbonamento:

Arcobaleno, Arcobaleno tandem, Arcobaleno over 65, Carta regalo x2, Carta regalo x4

Info e prenotazioni biglietteria@mtmteatro.it/02-86454545

 

Tags

Patrizia Gallini
Patrizia Gallini
I colori, l’aspetto e i modi sono da nobildonna veneziana, ma le sue origini sono piemontesi. Ha il sorriso affettuoso e sereno di chi si appresta a offrirti il tè con i pasticcini, ma in realtà sta discutendo di business con la fermezza di un panzer. Il suo “buen ritiro” è un antico mulino nel torinese, quando non è “occupato” dai suoi quattro nipotini. Di lavoro fa la P.R. , e naturalmente è il boss della sua agenzia. Per passione frequenta gli chef stellati, e li intervista per voi.
Related Article

Post a new comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.