Home   /   Integratori  /  New  /  news  /  Salute e prevenzione  /  Fitoterapia e rimedi naturali  /   Cervello e rimedi naturali: memoria e mente giovane a tutte le età
Cervello e rimedi naturali: memoria e mente giovane a tutte le età
Share Button

La vita frenetica di oggi ci obbliga ad essere sempre più multitasking ma questo ha un impatto sul cervello. Recenti ricerche hanno evidenziato come lo stress possa essere dannoso per il cervello tanto da farlo invecchiare più rapidamente.

Gli sforzi intesi al lavoro e sui banchi di scuola si riflettono a livello mentale con deficit di attenzione e concentrazione. Periodi stressanti sono anche la menopausa e l’andropausa dove si verificano momenti di disattenzione, stanchezza mentale e dimenticanze per non parlare della senilità dove è consigliabile essere supportati e il cosiddetto “invecchiare bene” è una prerogativa di tutti.

I problemi di memoria e concentrazione non sono legati all’intelligenza ma dipendono dal buon funzionamento del sistema nervoso. Prendendosi cura delle cellule cerebrali, il cervello lavora meglio e, di conseguenza, ci concentriamo e ricordiamo con più semplicità.

Come preservare la memoria e le funzioni cognitive in modo naturale?
Quali piante o principi attivi agiscono sull’attività cerebrale, sono neuroprotettivi e antiossidanti?

Bacopa: conosciuta in India dalla tradizione ayurvedica per il suo effetto positivo sulla memoria da almeno 3000 anni, recenti studi ne hanno dimostrato la reale efficacia. Principali responsabili dell’attività sono le molecole Bacoside A e B contenute nella pianta, grazie alle quali si ottiene una stimolazione cerebrale con anche una riparazione dei neuroni danneggiati. Antiossidante e neuroprotettiva, aumenta delle funzioni cognitive, l’attenzione e la memoria sia in soggetti di giovane età o adolescenti che nell’adulto e nell’anziano.

bacopa

Vitamine del gruppo B: Senza preziosi alleati come le vitamine, nessun processo del nostro organismo potrebbe funzionare bene. Per la memoria e il benessere mentale non devono mancare le vitamine del gruppo B, che vengono in aiuto alle cellule nervose sostenendo l’attività intellettiva e contrastando irritabilità e stress mentale.  Importantissima la B3 o Niacina che contribuisce ad un buon funzionamento del sistema nervoso riducendo stanchezza e affaticamento. Sono vitamine che troviamo diffuse in molti alimenti di cui però si può rischiare di restare a corto quando il fabbisogno aumenta come accade durante periodi di intenso sforzo mentale o nell’invecchiamento.

arachidi

Citicolina: è una molecola normalmente presente nell’organismo ed è un precursore essenziale per la sintesi dei fosfolipidi coinvolti nella formazione e riparazione delle membrane delle cellule nervose. Aumenta i livelli di fosfatidilcolina, un fosfolipide che compone le membrane cellulari presenti nel cervello, amplificandone le funzioni. Aumenta inoltre la produzione di neurotrasmettitori nel sistema nervoso centrale. Nel cervello la Citicolina contrasta l’effetto dannoso dei radicali liberi.

Omega 3: una dieta equilibrata e ricca di grassi salutari come Omega3, fornisce i giusti nutrienti al cervello che ha bisogno di essere sostenuto.  Consigliabile il pesce azzurro, gli oli vegetali ricchi di Omega3 come ad esempio l’olio di Camelina o di Lino, le alghe.

pesce-azzurro

 

Ginkgo biloba: questa pianta migliora la circolazione sanguigna sia arteriosa che venosa in tutti i distretti del corpo ma con rilevante azione anche a livello cerebrale. E’ un ottimo antiossidante, protegge e fortifica le membrane cellulari, in particolare quelle dei vasi sanguigni. Per questi motivi è indicato per migliorare l’irrorazione cerebrale che porta ad una miglior ossigenazione dei tessuti con un’azione sulla memoria, concentrazione e per contrastare i processi di invecchiamento.

Altra categoria di piante e rimedi che vanno a lavorare di più sulla stanchezza fisica oltre che mentale, ma comunque di supporto per il cervello, sono i tonici ed adattogeni come Ginseng, Guaranà, Rhodiola, Eleuterococco e molti altri. Adatti a chi ha bisogno, oltre che di un aiuto mentale, di uno fisico restituendo energia. Alcune agiscono più come adattogene regolarizzando, altre più energetiche possono contenere caffeina o partecipare a sollecitare il sistema nervoso.

Cosa si può fare oltre all’integrazione naturale?

  1. Consigliato è il movimento, per esempio lo yoga, un miglior afflusso di sangue garantisce al cervello una migliore ossigenazione dei tessuti.
  2. Evitare il più possibile le tossine eliminando o riducendo drasticamente fumo, alcool e pesticidi.
  3. Ridurre lo stress cercando momenti propri di relax, un’idea potrebbe essere la meditazione.
  4. Tenere attiva la mente con esercizi mentali, cruciverba, sudoku o con un hobby come la danza che unisce al movimento il lavoro mentale di memorizzazione dei passi.

Tags

Emanuela
Emanuela
Emanuela Benassi, profonda conoscitrice della tradizione erboristica (ma con competenze che spaziano anche nella medicina orientale, cinese e ayurvedica), conduce l’azienda di integratori Fitoben. Il suo motto? “Qualità ed efficacia ma tutta naturale!"
Related Article

Post a new comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.