Home   /   capelli  /  Note di bellezza  /   Cheratina alla formaldeide? No, grazie!
Cheratina alla formaldeide? No, grazie!
Share Button

Liscio che più liscio non si può? Attenzione ai trattamenti “strong”: si è scoperto che, oltre alla pubblicizzata cheratina, alcuni contenevano quantitativi dannosi di formaldeide.
m

Nella foto: Tendenze Evos autunno/inverno 2013

Si è parlato moltissimo dei miracolosi trattamenti brasiliani alla cheratina  per rinforzare e lisciare i capelli. Trattamenti che oltretutto avevano un costo anche molto elevato (dai 100 ai 400 euro). Devo dire che rimango sempre sorpresa, spiacevolmente, quando vedo ragazze normalmente molto informate e che vanno a cercare il pelo nell’uovo, anzi, nell’INCI dei vari prodotti per il viso, che si affidano, quando vanno dal parrucchiere, a prodotti di cui normalmente non conoscono ne’ la marca, ne’ tanto meno la composizione. Emblematico “il  trattamento lisciante alla cheratina”. Si è scoperto che alcuni di questi contenessero una dose di formaldeide superiore a quella tollerata per legge. Il pericolo non era solo per la cliente, ma anche per i professionisti che la applicavano, essendo maggiormente esposti in quanto la formaldeide “evapora” verso l’alto. L’impiego della formaldeide è regolamentato dalla normativa sui prodotti cosmetici  e il suo uso nei prodotti per capelli è consentito fino a una concentrazione massima dello 0,2%. In alcuni casi si è superato questo limite.

Il Ministero della Salute è intervenuto sulle imprese italiane responsabili della distribuzione di prodotti contenenti formaldeide in Italia, imponendo il ritiro cautelativo dei prodotti sospetti . Quindi stiamo tranquille perché questi prodotti sono stati ritirati dal mercato. Per un certo periodo ho diretto anche una rivista del settore parrucchieri e ho avuto modo di conoscere la grande passione e la professionalità della maggioranza degli acconciatori. Ma, anche se in perfetta buona fede, possono essere ingannati da produttori poco scrupolosi.Oggi esistono sul mercato trattamenti a base di cheratina, assolutamente sicuri, che non promettono risultati miracolosi, ma un progressivo miglioramento della salute e dell’aspetto dei capelli con un uso continuo, costante e …decisamente più economico. Soprattutto se fatti a casa propria.

Per saperne di più:

Formaldeide: cos’è?

La formaldeide è una sostanza chimica gassosa, incolore, fortemente irritante e dall’odore pungente, estremamente diffusa in campo industriale e cosmetico. Per l’elevata attività battericida e fungicida, la formaldeide è presente come conservante in numerosi prodotti cosmetici.

Che funzione ha nei prodotti liscianti per capelli?

La formaldeide sotto forma di formalina (la soluzione acquosa) viene applicata sui capelli e fissata a caldo sul loro fusto, così da formare un guscio protettivo che, fissato sui capelli  li rende lisci, spessi e lucidi. Ma, soprattutto, la formaldeide è in grado di rompere i legami di solfuro fra le proteine dei capelli; i legami rotti si riformano poi con l’alta temperatura mentre il capello è stirato: di qui l’effetto lisciante. Con il passare del tempo e i lavaggi il guscio si disgrega, i capelli perdono la stiratura ed il trattamento deve essere rifatto. Solitamente un trattamento lisciante dura 2-3 mesi, con variazioni che dipendono dalla frequenza dei lavaggi e dall’ uso di prodotti che non rovinino questo involucro.

Quali sono le modalità di applicazione?
Si può riconoscere che il trattamento è a base di formaldeide se, dal parrucchiere, vengono effettuati i seguenti passaggi:

  •  il prodotto lisciante è applicato ciocca per ciocca e lasciato in posa per 20-30 minuti
  • i capelli sono leggermente asciugati
  • viene passata più volte la piastra stiracapelli su ogni ciocca fino a rendere i capelli lisci

Esistono altri prodotti liscianti sicuri? 

Tioglicolati, cisteine, idroissido di sodio, idrossido di guanidina, sono consentiti dalla normativa vigente e, abbinati alla cheratina, hanno un effetto lisciante.

Ma la cheratina che cos’è?

E’ una proteina presente in tutto il mondo animale (capelli, unghie, corna). Attualmente, per l’uso cosmetico, viene ricavata dalla lana di pecora

 

 

Tags

Maruska
Ha una certa età, ha lavorato per quarant’anni nel mondo del beauty, sia dalla parte dell’editoria che da “dietro le quinte”. Ha conosciuto tutti, o quasi, i produttori di cosmetici, i creatori di profumi, le fabbriche dei contenitori e degli imballaggi e tutti, o quasi, i profumieri italiani. Ama moltissimo il make-up, cura la pelle ma senza ossessione
Related Article

Post a new comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.